RSS

When is a question not a question?

11 Nov

3d white people lying on a question markTanto si cerca di inculcare per bene la forma interrogativa in inglese che a volte va a finire che viene utilizzato erroneamente quando non serve affatto! Questo avviene di solito quando all’interno di una frase c’è un pronome interrogativo che NON segnala una vera e propria domanda ma un’insidiosa domanda indiretta. L’errore sta nel interpretare la frase come se fosse una domanda diretta e di conseguenza inserire la forma interrogativa.

Vediamo qualche esempio di quelli più comuni (avviene per di più, ma non solo, con il verbo essere):

Non so dov’è la mia macchina.

ERRATO: I don’t know where’s my car.

CORRETTO: I don’t know where my car is.

Probabilmente l’errore nasce dal processo di traduzione che avviene nel momento in cui si deve formulare la frase in inglese. Questo processo prevede, normalmente, la traduzione per prima della parte “Non so” e la conseguente traduzione, “I don’t know”. Fin qui tutto bene. Però adesso rimane la parte, “dov’è la mia macchina” che, privo ormai della parte iniziale, suona davvero come una domanda e induce a tradurla utilizzando la forma interrogativa.


Vediamo qualche altro esempio:

Non mi ricordo come si chiama lui.

ERRATO: I don’t remember what’s his name.

CORRETTO: I don’t remember what his name is.

E ancora:

Non capisco perché la sua borsa è qui.

ERRATO: I don’t understand why is her bag here.

CORRETTO: I don’t understand why her bag is here.


Il problema si complica ancora di più quando la domanda indiretta si trova all’interno di una domanda diretta:

Puoi dirmi dov’è la stazione, per favore?

ERRATO: Can you tell me where is the station, please?

CORRETTO: Can you tell me where the station is, please?

In questo caso la vera domanda è: “Puoi dirmi?” Invece “dov’è la stazione” è sempre una domanda indiretta, solo che in questo caso è più difficile riconoscerlo come tale perché la frase nella quale si trova è una frase interrogativa!

Vediamo un’altro esempio:

Sai che ora è?

ERRATO: Do you know what’s the time?

CORRETTO: Do you know what the time is?


Questo problema succede a volte anche con verbi normali solo che in questo caso spesso si finisce per sbagliare nel formulare la forma interrogativa anche lì dove non serviva!

Vediamo un’esempio:

Non ricordo dove abita Bob.

ERRATO (si sente spesso): I don’t remember where lives Bob. [un tentativo di fare una forma interrogativo mettendo il verbo prima del soggetto ma dimenticando l’uso dell’ausiliare]

ERRATO (si sente meno spesso): I don’t remember where does Bob live. [la forma interrogativa è perfetta ma non serviva]

CORRETTO: I don’t remember where Bob lives. [normalissima forma affermativa con il soggetto seguito dal verbo]

Mettiti alla prova QUI


Creative Commons ~ some rights reserved

 
17 commenti

Pubblicato da su 11 novembre 2011 in Appunti grammaticali, syntax

 

Tag: , , ,

17 risposte a “When is a question not a question?

  1. concetto

    5 dicembre 2011 at 09:34

    So di avere spostato il tema dell’argomento infatti il mio dubbio non è sull’argomento del post ( confermo che ne ho già compreso il senso )ma il dubbio paradossalmente mi è nato sulla seconda parte della frase. E adesso, dopo la sua risposta , nasce la mia domanda: in italiano si dice io so dove sono il libri, ma in inglese si traduce “I know where the books are” (io so dove i libri sono) con il verbo alla fine . Sinceramente non mi ricordavo questa regola tutto qui.

     
    • Tony Lawson

      7 dicembre 2011 at 17:48

      È sempre rischioso ricorrere alla traduzione per capire qualcosa tra l’inglese e l’italiano. Ricorda che l’italiano è molto più flessibile nell’ordine delle parole. Quindi, a prescindere dell’italiano possiamo dire semplicemente che quello che devi fare quando la domanda NON è una vera domanda ma è una domanda indiretta è di utilizzare la forma AFFERMATIVA che prevede il soggetto PRIMA del verbo. Nel caso del tuo esempio questo fa sì che il verbo finisce alla fine della frase.

       
  2. Tony Lawson

    3 dicembre 2011 at 16:32

    Concetto, I understand what you are saying (non “I understand what are you saying” ;-))! Hai spostato un po’ l’argomento me quello che dici è sempre valido. Devi ricordare che i ‘pronomi interrogativi’ (who, what, why, when, why ecc) non introducono sempre delle vere domande. Quindi il tuo, “I know where the books are” è perfettamente corretto. Devi solo chiederti se o non è una vera domanda.

    I don’t know why he likes Anne. (Non c’è la domanda, “Perché a lui piace Anne?” che verrebbe: “Why does he like Anne?” ma l’affermazione, “Non so perché a lui piace Anne.”)

     
  3. concetto

    3 dicembre 2011 at 16:02

    prof sorry se ritorno sul tema ma la frase CORRETTO: Do you know what the time is? mi crea ancora qualche dubbio; non tanto per prima frase che capisco, dopo la sua spiegazione, che è l’unica interrogativa del periodo (questo è stato già metabolizzato) ma per la seconda. Difatti se volessi dire “io so dove sono i libri” verrebbe “I know where the books are” giusto?
    p.s. attendo risposta per porle il mio dubbio. Grazie.

     
  4. marco lunardi

    24 novembre 2011 at 06:51

    Ottimo aiuto grazie! Chissa’ che anche questo serva a far scomparire l’inglese maccheronico che ci perseguita!!! 🙂

     
  5. concetto

    15 novembre 2011 at 15:24

    Chiaro come sempre.Grazie.

     
  6. Tony Lawson

    14 novembre 2011 at 19:45

    Sei un pò fuori tema in quanto nella tua frase non c’è il pronome interrogativo che trae in inganno. Invece dovresti mettere sempre l’avverbio di tempo alla fine e in questo caso il “presente progressivo” sarebbe più idoneo come tempo per il futuro: “Do you know if you’re working tomorrow?”

    Per fare un esempio come quelli miei dovresti fare una domanda di tipo: “Do you know where you’re working tomorrow?”
    In questo caso l’errore sarebbe quello di dire: “Do you know where are you working tomorrow?”

     
  7. concetto

    14 novembre 2011 at 19:19

    do you know if tomorrow you’ll work ? ( is it correct?)

     
  8. Gaetano Ciurcina

    12 novembre 2011 at 16:02

    Is it correct to say: Do you remember where the keys are? and Do you know where he left the keys?

     
    • Tony Lawson

      12 novembre 2011 at 20:33

      Entrambe le domande sono perfette, Gaetano. Bravo!

       
  9. concetto

    12 novembre 2011 at 10:08

    prof dunque due interrogative non possono coesistere nella stessa frase?

     
    • Tony Lawson

      12 novembre 2011 at 20:31

      Non è proprio così. Si potrebbe dire per esempio: “Do you like this house and would you buy it?”
      Sono due domande nella stessa frase ma sono collegate da una congiunzione quindi la situazione è diversa.
      Negli esempi che trovi nell’articolo invece la seconda parte della frase NON è una vera domanda né in inglese né in italiano: è una domanda indiretta che in inglese non vuole la forma interrogativa.
      Prendi il penultimo esempio: non contiene la domanda “Che ora è?” ma la domanda “Sai?” la parte della frase “che ora è” è subordinata alla domanda “Sai?” e non è una domanda a se stante.
      La mia spiegazione sembra molto ‘tecnica’ ma in effetti basta inquadrare questa ‘tipologia’ di domanda e non caschi più in errore!

       
  10. concetto

    12 novembre 2011 at 10:06

    che casino…

     
    • Tony Lawson

      12 novembre 2011 at 20:22

      Don’t despair, Concetto. There’s light at the end of the tunnel!

       
      • concetto

        14 novembre 2011 at 19:09

        how much is long this tunnel ?

         

Partecipa anche tu!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: