The pronunciation of ~ th ~ in English.

Il suono della ~ th ~ in inglese crea spesso un po’ di titubanza. Questo succede per due motivi principali: perché il suono ~ th ~ non esiste proprio nella lingua italiana e perché per riprodurlo bisogna mettere la punta della lingua in mezzo ai denti anteriori – cosa che non avviene mai nella lingua italiana. Di conseguenza, quello che succede fin troppo spesso è che la titubanza si trasformi in difetto e il suono non esce bene.

Ma in realtà il trucco sta tutto in quel gesto di mettere la punta della lingua in mezzo ai denti anteriori – niente di più. Inoltre, il gesto dura solamente una frazione di secondo perchè non appena formato il suono corretto la lingua si ritira subito e la parola riprende il suo percorso. Bisogna prendere coraggio e provarci, magari chiusi in bagno davanti allo specchio!

Detto questo, bisogna anche tenere presente che ci sono due suoni ben distinti della ~ th ~ in inglese, anche se entrambi richiedono lo stesso gesto descritto sopra.


Il primo suono della ~ th ~ si segna con il simbolo fonetico:

cioè una specie di ‘d’ tagliata. Questo suono lo potremo chiamare la ~ th ~ dolce in quanto è un suono molto morbido, per niente enfatico, accompagnato da pochissima emissione di fiato. È il suono che troviamo in molte parole di grammatica come the, this, that, these, those, there, they, them, their ecc, ma anche in mezzo a parole come mother, father, weather, feather ecc.

Il segno più evidente che questa ~ th ~ non è stata pronunciata bene è quando il suono che esce è quello di una d. Questo avviene quando la punta della lingua resta leggermente dietro i denti invece di stare in mezzo.


L’altro suono della ~ th ~ si segna con il simbolo fonetico:

cioè una specie di 0 tagliata. Questo suono lo potremo chiamare la ~ th ~ espulsa in quanto è un suono forte, enfatico, accompagnato di una notevole emissione di fiato. È il suono che troviamo in molti sostantivi, aggettivi e verbi come: thanks, theatre, theory, therapy, think, thought, thick, thin, thief ecc, ma anche alla fine di alcune parole come south, mouth, tooth, bath ecc.

Il segno più evidente che questa ~ th ~ non è stata pronunciata bene è quando il suono che esce è quella di una f. Questo avviene quando il suono della f cerca di supplire proprio a quella forte emissione di fiato che questa ~ th ~ esige!


N.B. I diffeti di pronuncia in entrambi i casi sono piuttosto comuni anche tra parlanti nativi, o perché appartengono ad un accento regionale (il Cockney londinese per esempio) o per pura pigrizia!

Se i due suoni delucidati qui sopra non vi sono familiari, potete ascoltarli ed esercitarvi nella sezione Pronunciation a questo link QUI.


3 comments

  1. Grazie Tony, proprio bella questa lezione. Da buon ignorante quale sono, non sapeva esistessero due suoni ben distinti per il th …. ora sarà “divertente” metterli in pratica 🙂

    1. Ciao Roberto. Grazie per il tuo feedback. Mi fa sempre molto piacere sapere che qualche mio appunto ha colpito il segno! Buon divertimento! 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s