Me too!

Me too (anche io) sarà probabilmente una delle frasi fatte più gettonate nella lingua inglese, e non senza motivo. È il modo più semplice e diretto per assecondare quello che è appena stato detto:

  • We are enjoying this course.
  • Me too.
  • Jane has got some wine.
  • Me too.
  • I want some chips.
  • Me too.
  • Bob and Tom watched the match.
  • Me too.
  • I would like to see this film.
  • Me too.
  • We will bring some wine.
  • Me too.

Come si vede dagli esempi, non importa chi è il soggetto della frase originale né che tempo sia il verbo, me too funziona sempre. Per questo è così gettonato! Però, me too non suona sempre bene e può risultare un po’ ripetitivo. Inoltre, ha un limite non indifferente: è una formula per la prima persona singolare. Di conseguenza, prima o poi, servirà un’alternativa più flessibile ed è di questa alternativa che vorrei parlare qui. Si tratta della formula:

so + ausiliare + pronome/nome

È quello spaventoso ausiliare in mezzo che fa un po’ paura per i meno audaci, ma basta un po’ di pratica e si risolve tutto. In realtà, con molti tempi dei verbi, è la frase precedente che ci fornisce il giusto ausiliare da impiegare. Fanno eccezione il present simple e il past simple, e bisogna stare un po’ attenti anche con i verbi to be e to have. Nel caso del present simple e del past simple il problema è che la frase affermativa non utilizza un ausiliare e quindi ci troviamo costretti a ricercarlo. Ovviamente si tratta semplicemente di do o di does per il present simple (dipende dal soggetto) e di did per il past simple (sempre uguale). Nel caso dei verbi to be e to have dobbiamo stare attenti al soggetto perché to be ha tre forme – am, is, are – e to have ne ha due – has, have. Con questi accorgimenti possiamo fare tutto. Prendiamo gli esempi già usati qui sopra:

  • We are enjoying this course.
  • So am I.
  • Jane has got some wine.
  • So have I.
  • I want some chips.
  • So do I.
  • Bob and Tom watched the match.
  • So did I.
  • I would like to see this film.
  • So would I.
  • We will bring some wine.
  • So will I.

Però adesso abbiamo un grande vantaggio, adesso non siamo più limitati alla prima persona singolare:

  • We are enjoying this course.
  • So is Bob.
  • Jane has got some wine.
  • So has he.
  • I want some chips.
  • So do the children.
  • Bob and Tom watched the match.
  • So did they.
  • I would like to see this film.
  • So would my brother.
  • We will bring some wine.
  • So will Jane’s parents.

Ecco perché è così importante prendere confidenza con l’uso degli ausiliari in inglese!


A questo punto siamo pronti per vedere come si fa ad assecondare una frase negativa. In questo caso la formula è:

neither/nor + ausiliare + pronome/nome

In questo caso il “problema” del present simple e del past simple scompare in quanto entrambi i tempi usano l’ausiliare per il passato e quindi non c’è bisogno di ricercarlo. Bisogna comunque stare sempre attento per eventuali cambiamenti di soggetto che influiscono sulla forma corretta dell’ausiliare da usare. La scelta tra neither e nor è del tutto arbitraria e non influisce sul significato della frase:

  • I am not feeling very well.
  • Neither is Jane.
  • We haven’t got any bread.
  • Nor has Tom.
  • I don’t like football.
  • Neither does Tom.
  • They didn’t have a holiday.
  • Nor did we.
  • We haven’t bought anything.
  • Neither has Clare.
  • Bob won’t help them.
  • Nor will Tom.

Chiaramente lo stesso vale anche con gli ausiliari con significati specifici come can, must, should etc:

  • I must go now.
  • So must we.
  • Jane can’t speak French.
  • Nor can Clare.
  • Tom should apply for this job.
  • So should Bob.

Author: Tony

Born and raised in Malaysia between Kuala Lumpur and Singapore. Educated at Wycliffe College in Stonehouse, Gloucestershire, England. Living in the foothills of Mount Etna since 1982 and teaching English at Catania University since 1987.

6 thoughts on “Me too!”

    1. I’m so glad you like it! It’s been a lot of work but I think it’s been worth the time and the energy!

Partecipa anche tu!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: