Home, here, there


Working hard or hardly working?

Hardly ~ ˈhɑːdli

Avverbio ~ appena, a malapena, a stento, quasi (per) niente

In modo scherzoso e con un gioco di parole tipicamente inglese, la domanda del titolo chiede se stai lavorando intensamente o se stai stentando a lavorare.

Anche se ha la stessa radice dell’aggettivo hard {duro, difficile, impegnativo}, l’avverbio hardly ha preso un’altra strada nei secoli e oggi viene utilizzato in diversi modi, utili ed interessanti, anche se in certi casi l’idea originale della difficoltà rimane nel senso finale.

L’avverbio hard invece viene usato regolarmente, come l’aggettivo, per dire duramente, intensamente:

  • Bob always works hard.
  • Bob lavora sempre intensamente.

Una cosa importante da ricordare con l’avverbio hardly è che non esprime un concetto di per sé negativo, ma un concetto positivo ma ridotto all’assoluto minimo, tanto da sembrare a volte quasi negativo. Capita spesso che l’equivalente in italiano fa uso del verbo al negativo ma questo non avviene MAI in inglese! Infatti, vedrai che tutti gli esempi qui sotto sono affermativi (anche la forma interrogativa è rara se non assente).

N.B. Hardly, nel senso antico di severamente o duramente (e quindi più vicino al significato originale di hard), è praticamente in disuso ormai e viene sostituito di solito con l’avverbio harshly.


Read & Listen

► L’uso primario di hardly è quello di metterlo semplicemente insieme ad un verbo, posizionato sempre subito prima del verbo (ma dopo un eventuale ausiliare). In questo caso hardly qualifica il verbo dicendo che è vero ma ad un livello praticamente insignificante:

  • Bob hardly speaks Italian.
  • Bob parla l’italiano a malapena.
  • We hardly know his parents.
  • Conosciamo a malapena i suoi genitori.
  • Jane hardly recognised Bob after so many years.
  • Jane riconobbe a stento Bob dopo tanti anni.
  • While we were on holiday we hardly watched television at all.
  • Mentre eravamo in vacanza non abbiamo guardato la televisione quasi per niente.
  • He spoke so quickly I hardly understood him.
  • Parlò così velocemente che stentavo a capirlo.

► Spesso hardly viene usato in congiunzione a can/could nel senso di riuscire:

  • Speak up! I can hardly hear you!
  • Parla più forte! Ti sento a stento (non riesco quasi)!
  • The fog was so thick we could hardly see the road.
  • La nebbia era così densa che vedevamo la strada a stento (non riuscavamo quasi).
  • This coffee is so hot I can hardly drink it!
  • Questo caffé è così caldo che stento a berlo (non ci riesco quasi)!
  • I can hardly work with all this noise.
  • Stento a lavorare (non riesco quasi) con tutto questo chiasso.
  • Bob was so shocked he could hardly speak.
  • Bob era talmente scioccato che stentava a parlare (non riusciva quasi).

► A volte hardly esprime l’idea temporale di qualcosa che è successo ma da pochissimo:

  • Have you finished the book? No, I’ve hardly started it!
  • Hai finito il libro? No, l’ho appena cominciato!
  • The plane had hardly taken off when the fire broke out.
  • L’aereo era appena decollato quando l’incendio scoppiò.
  • She had hardly finished her lunch when the phone rang again.
  • Aveva appena finito il pranzo quando il telefono squillò di nuovo.

► In alcuni casi hardly va molto vicino ad un concetto effettivamente negativo, quasi come se fosse un modo eufemistico di esprimere il proprio dissenso. In questo caso la traduzione può essere anche negativa:

  • They can hardly expect me to pay for everything!
  • Non possono pensare che pago tutto io (stenterebbero a pensarlo)!
  • I’m hardly asking you to do the job for me.
  • Non ti sto chiedendo di fare il lavoro al posto mio (stenterei a chiedertelo).
  • This kind of result hardly means that you’re better than him.
  • Questo tipo di risultato non significa che tu sei meglio di lui (difficilmente significherebbe questo).

► Spesso hardly viene usato anche con il verbo to be e un aggettivo o participio passato:

  • When we arrived the house was hardly ready.
  • Quando siamo arrivati la casa era pronta a stento (eufemismo: non era pronta in realtà).
  • The sea was hardly visible from the veranda.
  • Il mare era appena visibile dalla veranda.
  • These things were hardly known in the last century.
  • Queste cose erano appena conosciute nell’ultimo secolo.
  • Unfortunately the chicken was hardly cooked.
  • Purtroppo il pollo era appena cotto (eufemismo: era un po’ crudo).

Hardly any • hardly anyone • hardly anything


In modo forse un po’ più idiomatico, hardly viene abbinato a any, anybody, anything, con il significato di quasi nessuno / quasi niente. Anche in questo caso, pur indicando un livello minimo e praticamente insignificante, il verbo viene usato sempre nella forma affermativa:

► Hardly any

  • Although we were by the sea we ate hardly any fish.
  • Anche se eravamo accanto al mare non abbiamo mangiato pesce quasi per niente.
  • There’s hardly any time to visit the exhibition.
  • Non c’è per niente tempo per visitare la mostra.
  • Hardly any of the teachers came to the meeting.
  • Quasi nessuno degli insegnanti è venuto alla riunione.
  • Bob takes hardly any sugar in his coffee.
  • Bob non prende zucchero nel caffé quasi per niente.
  • There are hardly any chips left!
  • Non ci sono rimaste patatine quasi per niente.

► Hardly anybody

  • Bob knows hardly anybody here.
  • Bob non conosce quasi nessuno qui.
  • There was hardly anybody at the cinema last night.
  • Non c’era quasi nessuno al cinema ieri sera.
  • Hardly anybody knows about his health problems.
  • Quasi nessuno sa dei suoi problemi di salute.
  • We met hardly anybody that we knew at the school reunion.
  • Non abbiamo incontrato quasi nessuno che conoscevamo alla riunione scolastica.
  • Hardly anybody sings as well as he does.
  • Quasi nessuno canta bene come lui.

► Hardly anything

  • There’s hardly anything in my bank account these days.
  • Non c’è quasi niente nel mio conto bancario di questi tempi.
  • Bob knows hardly anything about fishing.
  • Bob non sa quasi niente di pesca.
  • We’ve got hardly anything to do at the moment.
  • Non abbiamo quasi niente da fare al momento.
  • Hardly anything has been said about the anti-MUOS demonstrations.
  • Non si è detto quasi niente delle dimostrazioni contro il MUOS.
  • What can you see from your window? Hardly anything!
  • Cosa riesci a vedere dalla tua finestra? Quasi niente!

Hardly ever


L’ultimo appunto importante per quanto riguarda hardly è il suo uso con ever come avverbio di frequenza con lo stesso significato di rarely: cioè raremente. In effetti hardly ever significa quasi mai (quindi raremente) e ancora una volta si tratta di una frequenza che NON è negativa, ma che indica una frequenza così bassa di essere praticamente insignificativa:

  • We hardly ever see Bob these days.
  • Non vediamo quasi mai Bob di questi tempi.
  • Do you ever go to the theatre? Hardly ever.
  • Andate mai al teatro? Quasi mai.
  • Chinese workers hardly ever go on strike.
  • Gli operai cinesi non fanno quasi mai lo sciopero.
  • Bob and his wife hardly ever travel.
  • Bob e sua moglie non viaggiono quasi mai.
  • He hardly ever went to school when he was a boy.
  • Non andava quasi mai a scuola quando era ragazzo.

N.B. Esistono in inglese due altri avverbi, scarcely e barely, che sono praticamente sinonimi di hardly, anche se in realtà qualche piccola sfumatura di significato c’è. Spesso questi vengono usati al posto di hardly per variare.


Master Translator: Exercise 3

past continuous
[vedi articolo]
• intermediate •

  1. Cosa facevano tutti quando lo spettacolo è cominciato?
  • Se vuoi un riscontro diretto, lascia le tue versioni nei commenti.
  • Altrimenti aspetta che pubblico le mie versioni tra qualche giorno.
  • Non guardare i commenti degli altri se non vuoi farti influenzare.

BUON LAVORO!


Twin Boys

Twin Boys

Perché non provi inizialmente ad ascoltare l’audio senza leggere il testo?

[per sapere il significato delle parole evidenziate,
passaci sopra con il mouse senza cliccare}

blue-ball

A family had twin boys who looked the same but were completely different. When one of them felt it was too hot, the other one felt it was too cold. When one said the TV was too loud, the other said the TV was too quiet. They were opposite in every way: one was an eternal optimist, the other was a total pessimist.

One year, on their birthday, their father decided to carry out an experiment. While the twins were at school, he filled the pessimist’s room with a wonderful selection of toys and games and filled the optimist’s room with horse manure.

In the afternoon, the father went to the pessimist’s room and found him crying loudly.

“Why are you crying?” the father asked.

“Because now all my friends will be jealous and because I’ll have to read all these instructions before I can play and because I’ll need lots of new batteries for all these electrical devices and because in the end all these toys will break and I’ll have to throw them all away,” answered the boy sadly.

When the father passed the optimist’s room, he found him dancing with joy in the middle of all the horse manure.

“What are you so happy about?” he asked.

The optimist replied, “Look at all this horse manure! There must be a pony in here somewhere!”


Multiple Choice: Exercise 2

ELEMENTARY

  1. Scegli la versione che ritieni corretta e cliccala.
  2. Clicca su VOTE.
  3. Controlla la tua risposta nei commenti.
  4. Chiedi spiegazioni se resta qualche dubbio.


Give your English a chance with Ingliando!

È da tempo che nella lingua inglese il verbo to give (l’esempio più eclatante) e diversi altri suoi compagni si sono permessi di rompere con le regole e crearsi una struttutra di frase alternativa a quella consueta. Si tratta dei ditransitive verbs, cioè quei verbi che possono reggere sia un complemento oggetto che un complemento di termine nella stessa proposizione.

Vediamo subito un esempio della struttura regolare per capirci meglio:

  • Bob gave a rose to Jane.
  • Bob regalò una rosa a Jane.

Come si vede dall’esempio la struttura regolare è la seguente:

Soggetto + verbo + complemento oggetto + preposizione + complemento di termine.

Quindi, seguendo la classica regola inglese che dopo il verbo viene subito il complemento oggetto, il risultato è che la frase in questione prima fa capire che cosa è stato regalato e poi a chi è stato regalato. I due complementi vengono collegati tra di loro con la proposizione to.

La struttura alternativa invece, rompe la regola di base e inverte i due complementi.
Così facendo raggiunge il suo obiettivo finale, quello di eliminare la preposizione!

  • Bob gave Jane a rose.

Tutto questo lavoro, penserai, per eliminare una piccola preposizione? Ebbene si.

In pratica questa costruzione alternativa viene sfruttata tantissimo sia nella lingua parlata che in quella scritta, non solo con il verbo to give ma con tutti quei verbi che si prestano ad una struttura di frase simile. E sebbene entrambe le strutture sono possibili e corrette in inglese, oserei dire che la struttura alternativa è quasi sempre da preferire quando la frase lo permette (dipende a volte dal suono o dalla comprensibilità).

Ecco alcuni dei nostri ditransitive verbs più comuni e utili (attenzione che ce ne sono tanti altri ma spesso gli esempi sarebbero piuttosto ricercati e/o idiomatici):

Con la preposizione TO (a qualcuno)

  • to ask ~ chiedere
  • to give ~ dare, regalare
  • to lend ~ prestare
  • to offer ~ offrire
  • to pass ~ passare
  • to promise ~ promettere
  • to sell ~ vendere
  • to send ~ mandare, spedire
  • to show ~ mostrare
  • to teach ~ insegnare
  • to tell ~ dire, raccontare
  • to write ~ scrivere

Con la preposizione FOR (per qualcuno)

  • to build ~ costruire
  • to buy ~ comprare
  • to cook ~ cucinare
  • to find ~ trovare
  • to get ~ prendere, ottenere
  • to leave ~ lasciare
  • to make ~ fare, preparare
  • to play ~ suonare (NON giocare)

(Bisogna dire che alcuni di questi verbi vengono utilizzati principalmente quando il complemento di termine è un pronome e non un nome, ma di questo parleremo in seguito.)


Vediamo adesso alcuni esempi tipici e pratici utilizzando prima la struttura alternativa e poi quella regolare per vedere bene la differenza:


► L’insegnante diede un esercizio di traduzione agli studenti.

  • The teacher gave the students a translation exercise.
  • The teacher gave a translation exercise to the students.

Puoi prestare la tua macchina a Tom domani pomeriggio?

  • Can you lend Tom your car tomorrow afternoon?
  • Can you lend your car to Tom tomorrow afternoon?

La compagnia aerea offrì una bevanda gratis a tutti i passeggeri.

  • The airline company offered all the passengers a free drink.
  • The airline company offered a free drink to all the passengers.

► Jane promise una vacanza al mare ai bambini.

  • Jane promised the children a holiday by the sea.
  • Jane promised a holiday by the sea to the children.

► Tom venderà (ha intenzione di vendere) la sua vecchia macchina a Bob.

  • Tom is going to sell Bob his old car.
  • Tom is going to sell his old car to Bob.

► Bob mostrò la sua collezione di francobolli alla sua fidanzata.

  • Bob showed his girlfriend his stamp collection.
  • Bob showed his stamp collection to his girlfriend.

► Costruiranno (hanno intenzione di costruire) un nuovo stadio per la squadra del Chelsea.

  • They’re going to build the Chelsea team a new stadium.
  • They’re going to build a new stadium for the Chelsea team.

► Jane cucinò una grande cena per gli amici di Bob.

  • Jane cooked Bob’s friends a big dinner.
  • Jane cooked a big dinner for Bob’s friends.

► Tom riuscì a trovare un albergo economico per suo fratello al centro di Londra.

  • Bob managed to find his brother a cheap hotel in the centre of London.
  • Bob managed to find a cheap hotel for his brother in the centre of London.

► Jane preparerà (ha intenzione di prepare) una torta per Bob per il suo compleanno.

  • Jane is going to make Bob a cake for his birthday.
  • Jane is going to make a cake for Bob for his birthday.

► Bob ha suonato altre due canzoni per gli ospiti.

  • Bob played the guests two more songs.
  • Bob played two more songs for the guests.

Fino a qui abbiamo visto solo degli esempi dove entrambi i complementi sono nomi. Questi esempi fanno vedere chiaramente la differenza tra l’inglese e l’italiano che in questi casi non permetterebbe l’eliminazione della preposizione, anche invertendo i due complementi.

I prossimi esempi, invece, fanno vedere cosa succede quando il complemento di termine è un pronome. In questi casi la struttura alternativa è ancora più di casa e, come si vedrà, l’italiano comincia ad assomigliare di più all’inglese.

► Gli hanno fatto molte domande.

  • They asked him a lot of questions.
  • They asked a lot of questions to him.

► Jane darà loro (ha intenzione di dargli) una mano.

  • Jane is going to give them a hand.
  • Jane is going to give a hand to them.

► Puoi passarmi il sale, per favore?

  • Can you pass me the salt, please?
  • Can you pass the salt to me, please?

► Tom le mandò una lettera d’amore.

  • Tom sent her a love letter.
  • Tome sent a love letter to her.

► Papà, ci racconti una storia, per favore?

  • Daddy, will you tell us a story, please?
  • Daddy, will you tell a story to us, please?

► Bob ha comprato loro dei biglietti

  • Bob has bought them some tickets.
  • Bob has bought some tickets for them.

► Suo zio gli ha lasciato un sacco di soldi.

  • His uncle has left him a lot of money.
  • His uncle has left a lot of money for him.

È da notare che in tutti questi ultimi esempi la struttura regolare suona decisamente male, in particolare modo con i verbi to ask e to tell.


A questo punto restano solo quelle frasi dove il complemento oggetto è un pronome e il complemento di termine è un nome, e quelle frasi dove tutti e due i complementi sono pronomi. In entrambi i casi la struttura alternativa va utilizzata con molta cautela perché facilmente suona male o risulta poco compensibile.

In questi esempi metterò la struttura regolare per prima in quanto più idonea:

► Li diede ai bambini.

  • She gave them to the children.
  • She gave the children them. (suona male)

► L’ha mandato a sua madre.

  • He sent it to his mother.
  • He sent his mother it. (suona male anche questo)

► L’ha venduta a loro.

  • She has sold it to them.
  • She has sold them it. (possibile ma rischia l’incomprensione – meglio evitare)

► Li  ho comprati per lui.

  • I bought them for him.
  • I bought him them. (anche qui è possibile ma rischia l’incomprensione – meglio evitare)

Multiple Choice: Exercise 1

ELEMENTARY

  1. Scegli la versione che ritieni corretta e cliccala.
  2. Clicca su VOTE.
  3. Controlla la tua risposta nei commenti.
  4. Chiedi spiegazioni se resta qualche dubbio.


English is so difficult: it’s such a complicated language!

So, such a, such

Affrontiamo adesso anche il problema dell’uso di so, such a, e such.

Il problema nasce in parte dal fatto che so ha un ruolo più ristretto nella lingua inglese di quello di così nella lingua italiana, ma laddove si può tranquillamente utilizzare so, si fa tutto con grande facilità.

Per esempio con gli aggettivi:

  • This coffee is so hot.
  • Questo caffé è così caldo.
  • Jane is so busy.
  • Jane è così indaffarata.

Ma anche con gli avverbi:

  • Bob speaks so quickly.
  • Bob parla così velocemente.
  • Tom passed the exam so easily.
  • Tom ha superato l’esame così facilmente.

L’uso di so con gli aggettivi e gli avverbi si divide solitamente in frasi di due tipi: frasi puramente esclamative (come gli esempi qui sopra) o frasi che contengono anche una seconda proposizione conseguenziale alla prima:

  • This coffee is so hot (that) I can’t drink it.
  • Questo caffé è così caldo che non riesco a berlo.
  • Jane is so busy (that) she hasn’t got time to go to the gym.
  • Jane è così indaffarata che non ha il tempo per andare in palestra.
  • Bob speaks so quickly (that) I can’t understand him.
  • Bob parla così velocemente che non riesco a capirlo.
  • Tom passed the exam so easily (that) he’s going to do the next level immediately.
  • Tom ha superato l’esame così facilmente che farà il prossimo livello subito.

N.B. Con questo tipo di frase il che italiano (‘that’ in inglese) viene espresso poco nella lingua parlata.


I problemi cominciano quando troviamo abbinato all’aggettivo anche un sostantivo come per esempio nella frase:

  • Jane è una donna così indaffarata.

Come si sa, l’inglese vuole che l’aggettivo precede il sostantivo e quindi per tradurre in inglese dovremo dire:

  • Jane è una così indaffarata donna.

Di solito le traduzioni – errate – che si sentono più comunemente sono:

  • Jane is a so busy woman.
  • Jane is so busy woman.
  • Jane is a woman so busy.
  • Jane is woman so busy.

L’errore di base è dovuto semplicemente al fatto che dal momento in cui si intromette un sostantivo insieme all’aggettivo, si deve necessariamente togliere so e sostituirlo con such a:

  • Jane is such a busy woman.

Such a si traduce sempre con così in italiano, ma sostituisce so in presenza di un sostantivo.

Per capire bene come funziona e in che modo è diverso da so, conviene vedere una serie di esempi a coppia:

  • Bob’s house is so big. ~ La casa di Bob è così grande.
  • Bob’s got such a big house. ~ Bob ha una casa così grande.
  • Tom is so friendly. ~ Tom è così simpatico.
  • Tom is such a friendly boy. ~ Tom è un ragazzo così simpatico.
  • Ann’s idea was so crazy. ~ L’idea di Ann era così pazzesca.
  • Ann had such a crazy idea. ~ Ann ha avuto un’idea così pazzesca.
  • The lecture was so interesting. ~ Il seminario è stato così interessante.
  • It was such an interesting lecture. ~ È stato un seminario così interessante.
  • Our holiday was so enjoyable. ~ La nostra vacanza è stata così piacevole.
  • We had such an enjoyable holiday. ~ Abbiamo trascorso una vacanza così piacevole.

Such a diventa such (senza l’articolo indeterminativo) nel momento in cui il sostantivo in questione è plurale oppure non-numerabile:

Sostantivo plurale:

  • The windows in this hotel are so small. ~ Le finestre di questo albergo sono così piccole.
  • This hotel has got such small windows. ~ Questo albergo ha delle finestre così piccole.
  • The exercises we had to do were so difficult. ~ Gli esercizi che dovevamo fare erano così difficili.
  • We had to do such difficult exercises. ~ Dovevamo fare degli esercizi così difficili.
  • The manager’s projects are so innovative. ~ I progetti del direttore sono così innovativi.
  • The manager has such innovative projects. ~ Il direttore ha dei progetti così innovativi.

Sostantivo non-numerabile:

  • Jane’s courage was  so unexpected. ~ Il coraggio di Jane era così inaspettato.
  • Jane showed such unexpected courage. ~ Jane mostrò un coraggio così inaspettato..
  • The coffee here is so delicious. ~ Il caffé qui è così gustoso.
  • They make such delicious coffee here. ~ Fanno il caffé così gustoso qui.
  • The weather was so wonderful there last year. ~ Il tempo è stato così bello li l’anno scorso.
  • We had such wonderful weather there last year. ~ C’è stato un tempo così bello li l’anno scorso.

Such a / such possono essere usati anche con dei ‘sostantivi di giudizio’ per dare maggiore enfasi:

  • Bob is such a genius!
  • Bob è proprio un genio!
  • They are such idiots!
  • Sono proprio degli idioti!

Anche in questo caso ci può essere una seconda proposizione conseguenziale alla prima:

  • Bob is such a genius (that) they’ll offer him the job immediately.
  • Bob è un tale genio che gli offriranno il lavoro subito.
  • They are such idiots (that) nobody would listen to them.
  • Sono dei tali idioti che nessuno gli darebbe ascolto.

So può anche essere abbinato a much, many, little, few con riferimento sempre ad un sostantivo:


So much + sostantivo non-numerabile (quantità):

  • Bob has spent so much money.
  • Bob ha speso tanto denaro.
  • Jane has got so much work to do.
  • Jane ha tanto lavoro da fare.

Anche in questo caso ci può essere una seconda proposizione conseguenziale alla prima:

  • Bob has spent so much money (that) he hasn’t got any left.
  • Bob ha speso così tanto denaro che non gli è rimasto niente.
  • Jane has got so much work to do (that) she won’t be able to come with us this weekend.
  • Jane ha così tanto lavoro da fare che non potrà venire con noi questo fine settimana.

So many + sostantivo numerabile e plurale (numero):

  • Bob has got so many friends.
  • Bob ha tanti amici.
  • Jane has bought so many books.
  • Jane ha comprato tanti libri.

Anche in questo caso ci può essere una seconda proposizione conseguenziale alla prima:

  • Bob has got so many friends (that) he can’t invite them all to the party.
  • Bob ha così tanti amici che non può invitarli tutti alla festa.
  • Jane has bought so many books (that) she doesn’t know where to put them.
  • Jane ha comprato tanti libri che non sa dove metterli.

So little + sostantivo non-numerabile (quantità):

  • Bob has got so little time these days.
  • Bob ha così poco tempo in questi giorni.
  • Jane has got so little faith in herself.
  • Jane ha così poca fiducia in se stessa.

Anche in questo caso ci può essere una seconda proposizione conseguenziale alla prima:

  • Bob has got so little time (that) we hardly ever see him.
  • Bob ha così poco tempo che non lo vediamo quasi mai.
  • Jane has got so little faith in herself (that) she will never get a decent job.
  • Jane ha così poca fiducia in se stessa che non otterà mai un lavoro decente.

So few + sostantivo numerabile e plurale (numero):

  • Bob has done so few exercises.
  • Bob ha fatto così pochi esercizi.
  • This town has got so few good restaurants.
  • Questo pease ha così pochi ristoranti buoni.

Anche in questo caso ci può essere una seconda proposizione conseguenziale alla prima:

  • Bob has done so few exercises (that) he probably won’t pass the test.
  • Bob ha fatto così pochi esercizi che probabilmente non supererà la prova.
  • This town has got so few good restaurants (that) we always eat in this one here.
  • Questa città ha così pochi ristoranti buoni che mangiamo sempre in questo qua.

So much / so little possono essere abbinati anche ai verbi, sempre con l’idea di ‘quantità‘:

  • Bob drinks so much.
  • Bob beve tanto.
  • Jane studies so little.
  • Jane studia così poco

Anche in questo caso ci può essere una seconda proposizione conseguenziale alla prima:

  • Bob drinks so much that he’ll probably lose his job.
  • Bob beve tanto che probabilmente perderà il suo lavoro.
  • Jane studies so little that she won’t pass the exam.
  • Jane studia così poco che non supererà l’esame.

A proposito di verbi, so può essere abbinato anche agli avverbi di frequenza often e rarely:

  • Bob comes here so often. He must like it.
  • Bob viene qui così spesso. Deve fargli piacere.
  • I go to the cinema so rarely these days.
  • Vado al cinema così raremente di questi tempi.

Anche in questo caso ci può essere una seconda proposizione conseguenziale alla prima:

  • Bob comes here so often (that) he’s become part of the family.
  • Bob viene qui così spesso che è diventato parte della famiglia.
  • I go to the cinema so rarely (that) I can’t remember the last film I saw.
  • Vado al cinema così raremente che non ricordo l’ultimo film che ho visto.

Mettiti alla prova QUI


%d bloggers like this: