RSS

Archivi categoria: Inglese in azione

My bark is nowhere near as bad as my bite.

Il mio latrato non è per niente così malvagio come il mio morso

Il titolo è una versione scherzosa di un noto proverbio inglese, his bark is worse than his bite, letteralmente il suo latrato è peggio del suo morso o, in italiano, cane che abbaia non morde. Qui invece si inverte il proverbio originale per dichiarare che se il suo latrato ti sembra malvagio, aspetta di sentire il suo morso! Bene, andiamo oltre il proverbio adesso e diamo un’occhiata a questa costruzione tanto idiomatica quanto utile:

NOWHERE NEAR + AS + AGGETTIVO + AS

La costruzione di base è un comparativo di uguaglianza in forma negativa, solo che invece di mettere il verbo al negativo si inserisce questo nowhere near che è molto più enfatico e che dà l’idea che il primo elemento della frase non è paragonabile minimamente (non si avvicina per niente) al secondo elemento. Con questa formula il verbo più comune è il verbo essere. Vediamo alcuni esempi tipici:

  • This beer is nowhere near as cold as it should be.
  • Questa birra non è per niente fredda come dovrebbe essere.
  • These shoes are nowhere near as comfortable as my old ones.
  • Queste scarpe non sono per niente comode come le mie vecchie scarpe.
  • The exam was nowhere near as difficult as I had thought.
  • L’esame non era per niente difficile come avevo pensato.

Continua a leggere…

 
2 commenti

Pubblicato da su 18 luglio 2017 in Appunti grammaticali, functions, idioms, Inglese in azione

 

Tag: , , , , ,

Troubled times

[per sapere il significato delle parole evidenziate,
passaci sopra con il mouse senza cliccare]

 

It was a cold, wet night and the wind was whispering in the treetops.
The Past, the Present and the Future slipped silently out of the shadows and walked into the bar.
It was a tense moment.

image


Creative Commons ~ some rights reserved

 
2 commenti

Pubblicato da su 11 luglio 2017 in funny stories, Humour inglese, Inglese in azione, read

 

Tag: , , , , ,

The young boy and the old man

oldyoung

[per sapere il significato delle parole evidenziate,
passaci sopra con il mouse senza cliccare]

“Sometimes I drop my spoon,” said the young boy.
“Sometimes I do that, too,” said the old man.
“Sometimes I wet my pants,” whispered the young boy.
“That happens to me, too,” laughed the old man.
“I often cry,” said the young boy.
The old man nodded, “So do I.”
“But worst of all,” said the young boy, “grown-ups rarely pay any attention to me.”
And he felt the warmth of a wrinkled old hand, “I know what you mean,” said the old man.

[read more stories]


Creative Commons ~ some rights reserved

 
8 commenti

Pubblicato da su 27 giugno 2017 in Inglese in azione, read

 

Tag: , , ,

The Greek island where time is running out

Si tratta di un articolo del giornale The Guardian del 18 luglio 2015, che il sito Onestopenglish.com ha rielaborato per renderlo a livello intermediate e al quale hanno anche aggiunto diversi esercizi da svolgere basati sulla comprensione del testo.

Si può scaricare (gratis) l’articolo e i relativi esercizi in un file pdf cliccando su questo link: Cash

Consiglio di ascoltare il brano senza la trascrizione inizialmente in modo da esercitare al massimo la propria capacità di comprendere solo ascoltando (anche se la comprensione risulta minima è sempre un esercizio utile per l’orecchio!) Successivamente bisogna riascoltare con il testo davanti prima di passare agli esercizi (facoltativi ovviamente!)

Creative Commons ~ some rights reserved

 
4 commenti

Pubblicato da su 9 giugno 2017 in Inglese in azione, read & listen

 

Tag: , , , , , , ,

I can’t get no satisfaction

Some people are never satisfied!

Può succedere quando parti che qualcosa va storto e la vacanza non esaudisce le tue aspettative,
ma a volte i motivi per cui certe persone si lamentano sono davvero incredibili!

1. “On my holiday to Goa in India, I was disgusted to find that almost every restaurant served curry. I don’t like spicy food.”

2. “They should not allow topless sunbathing on the beach. It was very distracting for my husband who just wanted to relax.”

3. “We went on holiday to Spain and had a problem with the taxi drivers as they were all Spanish.”

4. “We booked an excursion to a water park but nobody told us we had to bring our own swimsuits and towels. We assumed it would be included in the price.”

5. “The beach was too sandy. We had to clean everything when we returned to our room.”

Continua a leggere…

 
4 commenti

Pubblicato da su 1 giugno 2017 in Inglese in azione, read

 

Tag: , , , , ,

A mouse in the house

mouse-house

[per sapere il significato delle parole evidenziate,
passaci sopra con il mouse senza cliccare]

A mouse really wanted to come out from his hole in the wall behind the fridge in the kitchen but he was very, very afraid of the cat. So he put his ear to the wall and listened carefully.
First he heard the sound of paws on the kitchen floor and then a loud bark.
“Excellent,” said the mouse to himself. “It’s only that stupid old dog! Let’s go!”
And the mouse came out from behind the fridge.
In an instant the cat trapped him with his paws and whispered sardonically in his ear:
“Now can you see how important it is to learn a foreign language?”

[read more stories]


Creative Commons ~ some rights reserved

 
2 commenti

Pubblicato da su 16 maggio 2017 in funny stories, Humour inglese, Inglese in azione, read

 

Tag: , ,

I’m afraid not

frayed-knot

[per sapere il significato delle parole evidenziate,
passaci sopra con il mouse senza cliccare]

 

One day a string walked into a bar and asked the bartender for a Gin and Tonic. The bartender looked at him with a scornful eye and said, “We don’t serve strings here.”
Humiliated, the string left the bar and walked into another one.
“Could I have a Gin and Tonic, please,” he asked respectfully.
“You must be joking, we don’t serve strings in this bar,” replied the bartender with a sardonic chuckle.
The string tried another couple of bars but it was always the same story.
Feeling somewhat humiliated but determined to find a solution to his problem, the string ruffled his hair, tied himself up, and walked back into the first bar.
The bartender looked across the bar at him and asked, “Aren’t you that string that was in here just a few minutes ago?”
“Who me?” replied the string, pretending to be surprised. “I’m afraid not.”

[SOLUZIONE]

image


Creative Commons ~ some rights reserved

 
 

Tag: , , , ,

I could do with a cuddle

Avrei bisogno di un tenero abbraccio!

Una volta a proprio agio (più o meno) con l’inglese parlato di ogni giorno, è naturale cominciare a cercare modi un po’ meno scolastici di esprimersi. “Could do with” è une di quelle espressioni che sono facili da imparare e che possono tornare utili in svariate occasioni. Si tratta di un sinonimo di “need” – avere bisogno di – ma è più complice, rigorosamente condizionale, e spesso viene enfatizzato con l’inserimento di “really”. Dunque, visto che non c’è praticamente niente da imparare, essendo essenzialmente una “frase fatta”, vediamo direttamente alcuni esempi tipici:

  • After all that digging I could really do with a drink.
  • Dopo tutto questo scavare avrei davvero bisogno di qualcosa da bere.
  • The house is in good condition but the walls could do with a coat of paint.
  • La casa è in buone condizioni ma le pareti avrebbero bisogno di una mano di pittura.
  • What we could really do with now is a cheap hotel for the night.
  • Ciò che ci servirebbe veramente addeso è un albergo economico per la notte.
  • Your work jacket could do with a wash.
  • Il tuo giubbotto da lavoro avrebbe bisogno di una lavata.
  • Are you free this weekend? I could really do with some help.
  • Sei libero questo fine settimana? Avrei davvero bisogno di un po’ di aiuto.
  • This computer could do with some more memory.
  • A questo computer servirebbe un altro po’ di memoria.

Creative Commons ~ some rights reserved

 
6 commenti

Pubblicato da su 26 aprile 2017 in Appunti grammaticali, functions, idioms, Inglese in azione

 

Tag: , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: