RSS

Archivi categoria: pronunciation

Ingliando is number one!

image

Numeri in Inglese

Sono ormai pocchissimi quelli che non sanno elencare i numeri da 1 a 10 in inglese, ma spesso, quando si cerca di andare oltre 10, cominciano già i primi problemi. Di solito le difficoltà si manifestano in due campi: quello della memorizzazione dei vocaboli (non sono tanti ma si devono purtroppo memorizzare), e quello della pronuncia. Entrambi questi problemi si possono superare eseguendo più volte un semplice esercizio di ascolta e ripeti ed è quello che vorrei proporre qui a seguire…

Numeri Cardinali (da 1 a 20)

0noughtnɔːt

1onewʌn

2twotuː

3threeθriː

4fourfɔː

5fivefaɪv

6sixsɪks

7sevensevn

8eighteɪt

9ninenaɪn

10tenten
Continua a leggere…

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 marzo 2016 in Lessico, Pronuncia, pronunciation, vocabulary

 

Tag: , ,

Video

Pronunciation practice: “must and mustn’t”

Subscribe to BBC Learning English on YouTube


Creative Commons ~ some rights reserved

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 luglio 2015 in Inglese in azione, Pronuncia, pronunciation, video

 

Tag: , , ,

Ough! What’s the right pronunciation?

weird

Qual’è la giusta pronuncia per le parole in inglese che contengono la combinazione di lettere -OUGH-? Bella domanda! Persino gli inglesi stessi non riescono a mettersi d’accordo del tutto su quanti modi diversi esistono per pronunciarla. Il numero oscilla generalmente tra 6 e 10, ma di questi non tutti hanno la stessa importanza nella lingua parlata di ogni giorno e qui ci limiteremo ai suoni che appartengono alle parole più comuni e più utili.

Per presentare queste parole e la loro pronuncia ho creato una serie di piccole rime (a mo’ di Dr. Seuss) che includono la parola incriminata insieme al suo avvocato difensore: un’altra parola con lo stesso suono che però si presenta al processo con un’ortografia più ortodossa. Mi sono divertito e spero che sarà divertente anche per voi e che l’attività di asoltare e ripetere aiuti a colmare ogni eventuale lacuna. I suoni in gioco sono sei principali e un settimo in calce.

Alla fine delle rime troverete altre quattro parole, tutte con un’ortografia piuttosto simile e quindi facilmente confuse, che hanno ognuna la propria pronuncia e significato. Da starci attenti!

Continua a leggere…

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 6 marzo 2015 in Pronuncia, pronunciation

 

Tag: , , ,

Immagine

Live!

live


Creative Commons ~ some rights reserved

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 10 dicembre 2014 in pronunciation

 

Tag: , ,

The sound of silence

image

Come sicuramente già saprete, la lingua inglese scritta è altamente non-fonetica, cioè spesso non vi è una diretta corrispondenza tra la grafia e la realizzazione fonetica. Questo significa che lo studente non puoi mai avere la certezza della corretta pronuncia di una parola partendo da come essa viene scritta, anche se con un po’ di esperienza a volte si può tirare ad indovinare. Questa caratteristica raggiunge il colmo con le silent letters (lettere mute), quelle lettere che in certe parole non si pronunciano affatto, un fenomeno diffuso, ahimé, anche tra i vocaboli più comuni!

Non sono mai stato particolarmente a favore dell’idea di una lista di regole o di vocaboli da mettere a memoria nello studio di una lingua; lo trovo piuttosto demotivante e poco utile. Detto questo, può essere molto utile invece, la semplice lettura di una tale lista come esercizio di orientamento e di familiarità (e in questo caso anche di corretta pronuncia).

Questo dunque è lo scopo della lista che segue; una lista limitata per ovvi motivi ai vocaboli più comuni:

Continua a leggere…

 
1 Commento

Pubblicato da su 7 novembre 2014 in Lessico, Pronuncia, pronunciation, vocabulary

 

Tag: , , ,

Comuni plurali irregolari

irregular-plurals

Mentre la regola di base per formare il plurale dei sostantivi in inglese è piuttosto semplice ~ l’aggiunto di una –s finale ~ esistono anche molti sostantivi che hanno una forma plurale che non segue questa regola. Fortunatemente molti di questi non vengono usati comunemente e si possono imparare man man che servono. Ma restono numerosi sostantivi più comuni che servono sin dall’inizio o comunque abbastanza presto nello studio dell’inglese. Di questi, alcuni seguono una regola ad hoc mentre altri si possono raggruppare approssimativamente per “assonanza”.


Regola: per i sostantivi che finiscono con –s, –x, –ch, –sh, si aggiunge –es:

N.B. La forma plurale di questi sostantivi ha una sillabe in più!

  • boss (capo) ▬ bosses (capi)
  • kiss (bacio ▬ kisses (baci)
  • guess (ipotesi) ▬ guesses ipotesi)
  • box (scatola) ▬ boxes (scatole)
  • fox (volpe) ▬ foxes (volpi)
  • tax (tassa) ▬ taxes (tasse)
  • church (chiesa) ▬ churches (chiese)
  • match (partita, fiammifero) ▬ matches (partite, fiammiferi)
  • watch (orologio di polso) ▬ watches (orologi di polso)
  • dish (piatto) ▬ dishes (piatti)
  • flash (lampo) ▬ flashes (lampi)
  • wish (desiderio) ▬ wishes (desideri)

Continua a leggere…

 

Tag: , , , ,

Pronunciation of the definite article.

theVisto che siamo in tema di articoli, affrontiamo anche la questione della pronuncia dell’articolo determinativo: il nostro conosciutissimo THE. Anche in questo caso c’è una questione di scorrevolezza di suono che dipende dalla parola che segue l’articolo. E anche in questo caso dipende se la parola che segue comincia con una consonante o con una vocale. Prima di affrontare la questione del suono finale però, suggerisco a chi non l’ha già visto di studiare questo articolo QUI per la pronuncia del ~ th ~ in inglese.

Bene, a questo punto possiamo dedicarci al suono finale dell’articolo.

1) Quando l’articolo determinativo viene seguito da una parola che comincia con una consonante, il suono finale è [ə] (un suono che abbiamo già discusso QUI) ed è un suono debole e breve:

the-ðə

2) Quando invece l’articolo determinativo viene seguito da una parola che comincia con una vocale, il suono finale è [] ed è un suono rafforzato e lungo:

the-ðiː

Per sentire la differenza tra questi due suoni, clicca QUI.


Creative Commons ~ some rights reserved

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 6 novembre 2013 in Pronuncia, pronunciation

 

Tag: , , ,

The pronunciation of ~ th ~ in English.

TH-LOGOIl suono della ~ th ~ in inglese crea spesso un po’ di titubanza. Questo succede per due motivi principali: perché il suono ~ th ~ non esiste proprio nella lingua italiana e perché per riprodurlo bisogna mettere la punta della lingua in mezzo ai denti anteriori – cosa che non avviene mai nella lingua italiana. Di conseguenza, quello che succede fin troppo spesso è che la titubanza si trasformi in difetto e il suono non esce bene.

Ma in realtà il trucco sta tutto in quel gesto di mettere la punta della lingua in mezzo ai denti anteriori – niente di più. Inoltre, il gesto dura solamente una frazione di secondo perchè non appena formato il suono corretto la lingua si ritira subito e la parola riprende il suo percorso. Bisogna prendere coraggio e provarci, magari chiusi in bagno davanti allo specchio!

Detto questo, bisogna anche tenere presente che ci sono due suoni ben distinti della ~ th ~ in inglese, anche se entrambi richiedono lo stesso gesto descritto sopra.


Il primo suono della ~ th ~ si segna con il simbolo fonetico:

cioè una specie di ‘d’ tagliata. Questo suono lo potremo chiamare la ~ th ~ dolce in quanto è un suono molto morbido, per niente enfatico, accompagnato da pochissima emissione di fiato. È il suono che troviamo in molte parole di grammatica come the, this, that, these, those, there, they, them, their ecc, ma anche in mezzo a parole come mother, father, weather, feather ecc.

Continua a leggere…

 
3 commenti

Pubblicato da su 30 ottobre 2013 in Pronuncia, pronunciation

 

Tag: , ,

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: