Lost in Translation (1)

Hmmm… sto sbagliando qualcosa?

INTERMEDIATE
Se pensi che ci sia qualche errore, scrivi la tua versione nei commenti.
Non tarderò a rispondere.


Life is too short for drama

ELEMENTARY EXERCISE

Le cinque domande nell’immagine qui sopra utilizzano una grammatica colloquiale dove manca il soggetto e la forma interrogativa è incompleta. Lascia un commento con le cinque domande riscritte nella forma corretta.


Master Translator: Exercise 7

domanda indiretta
[vedi articolo]
• intermediate •

  1. Sai dove sono i biglietti?
  2. Puoi dirmi dov’è il teatro, per favore?
  3. Sai qual’è il lavoro di Bob?
  4. Puoi mostrarmi dov’é il bagno?
  5. Sai perché la macchina di Jane è qui?
  6. Puoi dirmi a che ora il film è cominciato?
  7. Sai di che cosa sta parlando quell’uomo?
  8. Puoi immaginare dov’erano le chiavi?
  • Se vuoi un riscontro diretto, lascia le tue versioni nei commenti.
  • Altrimenti aspetta che pubblico le mie versioni tra qualche giorno.
  • Non guardare i commenti degli altri se non vuoi farti influenzare.

BUON LAVORO!


Master Translator: Exercise 3

past continuous
[vedi articolo]
• intermediate •

  1. Cosa facevano tutti quando lo spettacolo è cominciato?
  • Se vuoi un riscontro diretto, lascia le tue versioni nei commenti.
  • Altrimenti aspetta che pubblico le mie versioni tra qualche giorno.
  • Non guardare i commenti degli altri se non vuoi farti influenzare.

BUON LAVORO!


Master Translator: Exercise 1

so, such, such a
[vedi articolo]
• intermediate •

  1. Bob fa sempre una colazione così abbondante?
  • Se vuoi un riscontro diretto, lascia le tue versioni nei commenti.
  • Altrimenti aspetta che pubblico le mie versioni tra qualche giorno.
  • Non guardare i commenti degli altri se non vuoi farti influenzare.

BUON LAVORO!


Who ate the biscuits?

Probabilmente la domanda nel titolo non presenta nessun problema di comprensione in quanto basta una traduzione veloce, parola per parola, per capire che la domanda è: “Chi ha mangiato i biscotti?”

Però se ci soffermiamo un momento in più sulla forma della domanda vediamo che è alquanto anomala: non segue infatti la nostra tanto amata forma interrogativa. Dov’è l’ausiliare? Dov’è la regola d’oro di:

1) pronome interrogativo + 2) ausiliare + 3) soggetto + 4) verbo principale]?

Non c’è!

In effetti, la domanda nel titolo è un esempio dell’unico caso in inglese dove la cosiddetta forma interrogativa non viene applicata. Si tratta di un’eccezione alla regola, non proprio comunissima, ma abbastanza utilizzata da dedicarle un appunto.

In termini grammaticali si tratta di quelle domande dove il soggetto della domanda è proprio il pronome interrogativo stesso. In questi casi l’inglese vuole che si applichi direttamente la forma affermativa proprio come nel titolo di questo appunto.

Questo non crea nessun problema quando utilizziamo quei tempi di verbo dove l’ausiliare è sempre presente, anche nella forma affermativa. Per esempio:

Forma classica: Is Bob using this computer? – “Bob” è il soggetto che si trova tra l’ausiliare “is” e il verbo principale “using”. Tutto regolare.

Eccezione: Who is using this computer? – “Who” è il soggetto che si trova al inizio essendo un pronome interrogativo. La parte verbale rimane sempre “is using” solo che adesso non c’è più il soggetto in mezzo.
I due tempi che creano qualche problema con questa forma, invece, sono il present simple e il past simple perché questi due tempi non utilizzano l’ausiliare nella forma affermativa. Nel caso del present simple dobbiamo ricordare di aggiungere la “s” della terza persona singolare quando il pronome interrogativo è singolare (quasi sempre). Nel caso del past simple dobbiamo ricordare di coniugare il verbo con la forma passata.

Per capire meglio ci vogliono degli esempi pratici, però teniamo conto che l’utilizzo di questo tipo di domanda è limitato. Alcuni pronomi interrogativi si prestano maggiormante a fungere come soggetto di un verbo, altri meno, altri ancora non si prestano per niente. Vediamo alcuni esempi.


Whopresent simple

  • Who lives here? ~ Chi abita qui?
  • Who knows Bob’s brother? ~ Chi conosce il fratello di Bob?
  • Who understands German? ~ Chi capisce il tedesco?
  • Who wants the rest of my lunch? ~ Chi vuole il resto del mio pranzo?

Whopast simple

  • Who told you about the meeting? ~ Chi ti ha detto della riunione?
  • Who took the children to school? ~ Chi ha portato i ragazzi a scuola?
  • Who wrote this article? ~ Chi ha scritto questo articolo?
  • Who watched the match yesterday? ~ Chi ha guardato la partita ieri?

Whatpresent simple

  • What happens in this room? ~ Cosa succede in questa stanza?
  • What keeps you in this town? ~ Cosa ti trattiene in questa città?
  • What brings you here? ~ Cosa ti porta qui?
  • What makes you happy? ~ Cosa ti fa felice?

Whatpast simple

  • What took you so long? ~ Cosa ti ha impegnato così a lungo?
  • What came out of the meeting? ~ Cosa è venuto fuori dalla riunione?
  • What inspired you to write books? ~ Cosa ti ha ispirato a scrivere libri?
  • What struck you most about him? ~ Cosa ti ha colpito di più di lui?

Whichpresent simple

  • Which of these students deserves to win? ~ Quale di questi studenti merita di vincere?
  • Which of these TVs costs the least? ~ Quale di questi TV costa di meno?
  • Which of these articles gives the most balanced account? ~ Quale di questi articoli da la versione più equilibrata?
  • Which of these knives cuts the best? ~ Quale di questi coltelli taglia meglio?

Whichpast simple

  • Which of these companies made the most profit last year? ~ Quale di queste aziende ha fatto più profitto l’anno scorso?
  • Which of your friends broke the window? ~ Quale dei tuoi amici ha rotto la finestra?
  • Which of these teams won the cup? ~ Quale di queste squadre ha vinto la coppa?
  • Which of the athletes broke the world record? ~ Quale degli atleti ha battuto il record mondiale?

Forse ci saranno anche altri pronomi interrogativi che vengono utilizzati in questa maniera, ma questi qui sopra sono sicuramente i più comuni.


When is a question not a question?

Tanto si cerca di inculcare per bene la forma interrogativa in inglese che a volte va a finire che viene utilizzato erroneamente quando non serve affatto! Questo avviene di solito quando all’interno di una frase c’è un pronome interrogativo che NON segnala una vera e propria domanda ma un’insidiosa domanda indiretta. L’errore sta nel interpretare la frase come se fosse una domanda diretta e di conseguenza inserire la forma interrogativa.

Vediamo qualche esempio di quelli più comuni (avviene per di più, ma non solo, con il verbo essere):

Non so dov’è la mia macchina.

ERRATO: I don’t know where’s my car.

CORRETTO: I don’t know where my car is.

Probabilmente l’errore nasce dal processo di traduzione che avviene nel momento in cui si deve formulare la frase in inglese. Questo processo prevede, normalmente, la traduzione per prima della parte “Non so” e la conseguente traduzione, “I don’t know”. Fin qui tutto bene. Però adesso rimane la parte, “dov’è la mia macchina” che, privo ormai della parte iniziale, suona davvero come una domanda e induce a tradurla utilizzando la forma interrogativa.


Vediamo qualche altro esempio:

Non mi ricordo come si chiama lui.

ERRATO: I don’t remember what’s his name.

CORRETTO: I don’t remember what his name is.

E ancora:

Non capisco perché la sua borsa è qui.

ERRATO: I don’t understand why is her bag here.

CORRETTO: I don’t understand why her bag is here.


Il problema si complica ancora di più quando la domanda indiretta si trova all’interno di una domanda diretta:

Puoi dirmi dov’è la stazione, per favore?

ERRATO: Can you tell me where is the station, please?

CORRETTO: Can you tell me where the station is, please?

In questo caso la vera domanda è: “Puoi dirmi?” Invece “dov’è la stazione” è sempre una domanda indiretta, solo che in questo caso è più difficile riconoscerlo come tale perché la frase nella quale si trova è una frase interrogativa!

Vediamo un’altro esempio:

Sai che ora è?

ERRATO: Do you know what’s the time?

CORRETTO: Do you know what the time is?


Questo problema succede a volte anche con verbi normali (non solo con il verbo to be) ma in questo caso spesso si finisce per sbagliare nel formulare la forma interrogativa anche lì dove non va usata!

Vediamo un’esempio:

Non ricordo dove abita Bob.

ERRATO (si sente spesso): I don’t remember where lives Bob. [un tentativo di fare una forma interrogativo nella seconda parte mettendo il verbo prima del soggetto ma dimenticando l’uso dell’ausiliare]

ERRATO (si sente meno spesso): I don’t remember where does Bob live. [la forma interrogativa nella seconda parte è perfetta ma non andava usata]

CORRETTO: I don’t remember where Bob lives. [normalissima forma affermativa nella seconda parte con il soggetto seguito dal verbo]


Anche in questo caso il problema si complica ancora di più quando la domanda indiretta si trova all’interno di una domanda diretta:

Come sai dove tiene il vino Tom?

ERRATO (si sente spesso): How do you know where keeps Tom the wine? [un tentativo di fare una forma interrogativo nella seconda parte mettendo il verbo prima del soggetto ma dimenticando l’uso dell’ausiliare]

ERRATO (si sente meno spesso): How do you know where does Tom keep the wine? [la forma interrogativa nella seconda parte è perfetta ma non andava usata]

CORRETTO: How do you know where Tom keeps the wine? [normalissima forma affermativa nella seconda parte con il soggetto seguito dal verbo]

Mettiti alla prova QUI


Master Translator: Exercise 0

present tense interrogatives
[vedi articolo]
• elementary •

  1. Che cosa significano questi strani simboli? (usa il verbo “to mean”)
  2. Quanto costano questi vecchi libri e riviste? (usa il verbo “to cost”)
  3. Che cosa stanno facendo tutte quelle persone in quella stanza? (usa il verbo “to do”)
  • Se vuoi un riscontro diretto, lascia le tue versioni nei commenti.
  • Altrimenti aspetta che pubblico le mie versioni tra qualche giorno.
  • Non guardare i commenti degli altri se non vuoi farti influenzare.

BUON LAVORO!


%d bloggers like this: