Jealous Guy

Ecco un brano, bellissimo, che mette bene in evidenza l’uso del past continuous in inglese.


Stampa il testo riportato sotto e, ascoltando il brano, riempi gli spazi
con i verbi mancanti nel tempo giusto.

Per aiutarti (se serve), ho compilato una lista di alcuni dei verbi che mancano.
Puoi passarci sopra con il mouse per avere il significato.

La versione completa si trova in fondo all’articolo.
Non sbirciare prima di svolgere l’esercizio!

WORD LIST
to beatto meanto hurtto shiverto catchto hideto swallow

I __________  __________  of the past

and my heart  __________  __________  fast

I  __________  to  __________  control

I  __________  to  __________  control

I  __________  __________  to  __________  you

I’m sorry that I  __________  you  __________

Oh my, I  __________  __________  to  __________  you

I’m just a jealous guy

 

I  __________  __________  insecure

You  __________  not  __________  me anymore

I  __________  __________  inside

I  __________  __________  inside

I  __________  __________  to  __________  you

I’m sorry that I  __________  you  __________

Oh my, I  __________  __________  to  __________  you

I’m just a jealous guy

 

I  __________  __________  to  __________  you

I’m sorry that I  __________  you  ___________

Oh my, I  __________  to  __________  you

I’m just a jealous guy

 

I  __________  __________  to  __________  your eye

I  __________  that you  __________  __________  to  __________ 

I  __________  __________  my pain

I  __________  __________  my pain

I  __________  __________  to  __________  you

I’m sorry that I  __________  you  __________

Oh my, I  __________  __________  to  __________  you

I’m just a jealous guy

 

__________  __________  baby I’m just a jealous guy

__________  __________  baby I’m just a jealous guy

 

Riesci a trovare un errore grammaticale (voluto ovviamente) tipico del “inglese di strada”?


ATTENZIONE
VERSIONE CORRETTA QUI SOTTO

right-wrong

down-arrows

down-arrows


I was dreaming of the past
and my heart was beating fast
I began to lose control
I began to lose control
I didn’t mean to hurt you
I’m sorry that I made you cry
Oh my, I didn’t want to hurt you
I’m just a jealous guy

I was feeling insecure
You might not love me anymore
I was shivering inside
I was shivering inside
I didn’t mean to hurt you
I’m sorry that I made you cry
Oh my, I didn’t want to hurt you
I’m just a jealous guy

I didn’t mean to hurt you
I’m sorry that I made you cry
Oh my, I didn’t want to hurt you
I’m just a jealous guy

I was trying to catch your eye
I thought that you was trying to hide
I was swallowing my pain
I was swallowing my pain
I didn’t mean to hurt you
I’m sorry that I made you cry
Oh my, I didn’t want to hurt you
I’m just a jealous guy

Watch out, baby, I’m just a jealous guy
Look out, baby, I’m just a jealous guy


In my Life

Il testo del brano “In My Life” dei Beatles illustra molto bene, all’interno di un testo abbastanza semplice, come possono interagire tra di loro diversi tempi dei verbi. In fondo all’articolo, per chi è interessato, c’è una breve analisi dei tempi dei verbi.


Stampa il testo riportato sotto e, ascoltando il brano, riempi gli spazi
con i verbi mancanti nel tempo giusto.

Per aiutarti (se serve), ho compilato una lista di alcuni dei verbi che mancano.
Puoi passarci sopra con il mouse per avere il significato.

La versione completa si trova in fondo all’articolo.
Non sbirciare prima di svolgere l’esercizio!

WORD LIST
to rememberto changeto remainto recallto compareto lose

There are places I ____________

All my life though some ____________  ____________

Some forever not for better

Some ____________  ____________ and some ____________

All these places ____________ their moments

With lovers and friends I still ____________  ____________

Some ____________ dead and some ____________   ____________

In my life I ____________  ____________ them all

Continua a leggere…

Leaving on a jet plane

Stampa il testo riportato sotto e, ascoltando il brano, riempi gli spazi
con i verbi mancanti nel tempo giusto.

Per aiutarti (se serve), ho compilato una lista di alcuni dei verbi che mancano.
Puoi passarci sopra con il mouse per avere il significato.

La versione completa si trova in fondo all’articolo.
Non sbirciare prima di svolgere l’esercizio!

VERB LIST
to be backto blowto breakto bringto closeto come backto die
to dreamto go   to hateto have toto holdto kissto knowto leave
to let 
to let (somebody) downto meanto packto play aroundto sing
to smile 
to stand to tellto thinkto waitto wake up

All my bags  _______   __________ , I’m ready to go,

I  _____   __________  here outside your door,

I  __________  to wake you up to say goodbye.

But the dawn  _____  __________ , it’s early morn,

The taxi  _____  __________ , he  _____  __________  his horn,

Already I’m so lonesome I __________  __________.

So  __________  me and  __________  for me,

__________  me that you  _____  __________  for me,

__________  me like you  _____  never  __________  me go.

‘Cause I  _____  __________  on a jet plane,

_______  __________  when I  _____  _____  _______  again,

Oh babe, I  __________  to go.

There’s so many times I  _______  _______  you __________ ,

So many times I  _______  __________  __________ ,

I  __________  you now, they  __________  __________  a thing.

Every place I  __________ , I  _______  __________ of you,

Every song I  __________ , I  _______  __________  for you,

When I  __________  __________ , I  _______  __________  your wedding ring.

So __________ me and __________ for me,

__________ me that you _____ __________ for me,

__________ me like you _____ never __________ me go.

‘Cause I _____ __________ on a jet plane,

_______ __________ when I _____ _____ _______ again,

Oh babe, I __________ to go.

Now the time  _______  __________ to leave you,

One more time,  _______  me  __________  you,

Then  __________  your eyes and I’ll be on my way.

__________  about the days to come,

When I  __________  __________  to leave alone,

About the times, I  __________  __________  to say:

__________ me and __________ for me,

__________ me that you _____ __________ for me,

__________ me like you _____ never __________ me go.

‘Cause I _____ __________ on a jet plane,

_______ __________ when I _____ _____ _______ again,

Oh babe, I __________ to go.

 

I  _____  __________  on a jet plane,

_______  __________  when I  _____  _____  _______  again,

Oh babe, I  __________  to go.


ATTENZIONE
VERSIONE CORRETTA QUI SOTTO

right-wrong

down-arrows

down-arrows


All my bags are packed, I’m ready to go,
I’m standing here outside your door,
I hate to wake you up to say goodbye.
But the dawn is breaking, It’s early morn,
The taxi’s waiting, he’s blowing his horn,
Already I’m so lonesome I could die.

So kiss me and smile for me,
Tell me that you’ll wait for me,
Hold me like you’ll never let me go.

‘Cause I’m leaving on a jet plane,
Don’t know when I’ll be back again,
Oh babe, I hate to go.

There’s so many times I’ve let you down,
So many times I’ve played around,
I tell you now, they don’t mean a thing.
Every place I go, I’ll think of you,
Every song I sing, I’ll sing for you,
When I come back, I’ll bring your wedding ring.

So kiss me and smile for me,
Tell me that you’ll wait for me,
Hold me like you’ll never let me go.

‘Cause I’m leaving on a jet plane,
Don’t know when I’ll be back again,
Oh babe, I hate to go.

Now the time has come to leave you,
One more time, let me kiss you,
Then close your eyes, I’ll be on my way.
Dream about the days to come,
When I won’t have to leave alone,
About the times, I won’t have to say:

Kiss me and smile for me,
Tell me that you’ll wait for me,
Hold me like you’ll never let me go.

‘Cause I’m leaving on a jet plane,
Don’t know when I’ll be back again,
Oh babe, I hate to go.

I’m leaving on a jet plane,
Don’t know when I’ll be back again,
Oh babe, I hate to go.


100 useful English verbs

Quali sono i verbi più usati nella lingua inglese? C’è un po’ di dibattito attorno all’argomento e esistono diverse classifiche più o meno ufficiali, ma alla fine tutte sono abbastanza concordanti in linea di massima. Ovviamente limitare il numero di verbi da includere in una qualsiasi classifica di questo tipo è una forzatura e un atto alquanto arbitrario, ma è anche senza dubbio utile da certi punti di vista. In questo caso, dopo aver esaminato diverse classifiche ho pensato di proporre una classifica di Ingliando, non dei 100 verbi più usati, ma dei 100 verbi più utili per lo studente di inglese che si trova ancora alle prime armi. Sono inclusi ovviamente sia verbi regolari che irregolari. Dove c’è la traduzione in azzurro si tratta di un link ad un articolo di Ingliando che spiega l’uso del verbo in questione. Se interessano solo i verbi irregolari vedi QUI (ordine alfabetico) oppure QUI (ordinati per assonanza). Per capire meglio come pronunciare la forma passata dei verbi regolari, vedi QUI.

Conoscere bene questi 100 verbi è sicuramente un ottimo inizio!

Buon ascolto e buona ripetizione!

ColoreTipo di verbo
azzurroverbi regolari
grigioverbi semi-irregolari (un cambio solo di forma)
verdeverbi irregolari (due cambi di forma)
InfinitivePastPast Part.Italian
to agreeagreedagreedessere d’accordo, concordare
to arrivearrivedarrivedarrivare
to askaskedaskedchiedere, fare una domanda
to bewas / werebeenessere
to becomebecamebecomediventare
to beginbeganbeguncominciare, iniziare
to believebelievedbelievedcredere, ritenere
to breakbrokebrokenrompere, spezzare
to bringbroughtbroughtportare
to buildbuiltbuiltcostruire, fabbricare
to buyboughtboughtcomprare
to callcalledcalledchiamare, telefonare
to carrycarriedcarriedportare, trasportare
to catchcaughtcaughtprendere, afferare
to changechangedchangedcambiare, scambiare
to choosechosechosenscegliere
to comecamecomevenire
to continuecontinuedcontinuedcontinuare
to cookcookedcookedcucinare
to costcostcostcostare
to cutcutcuttagliare
to decidedecideddecideddecidere
to diedieddiedmorire
to dodiddonefare, svolgere, agire
to drinkdrankdrunkbere
to drivedrovedrivenguidare, andare in macchina
to eatateeatenmangiare
to explainexplainedexplainedspiegare
to fallfellfallencadere
to feelfeltfeltsentire (salute, tatto)
to findfoundfoundtrovare
to flyflewflownvolare, andare in aereo
to followfollowedfollowedseguire
to forgetforgotforgottendimenticare
to getgotgotprendere, ricevere, diventare
to givegavegivendare, regalare
to gowentgoneandare
to growgrewgrowncrescere, coltivare
to happenhappenedhappenedsuccedere, accadere
to havehadhadavere (statico) / fare (dinamico)
to hearheardheardsentire (udire) / avere notizie
to helphelpedhelpedaiutare
to hopehopedhopedsperare
to keepkeptkepttenere, conservare
to knowknewknownconoscere, sapere
to learnlearntlearntimparare
to leaveleftleftlasciare, partire
to likelikedlikedpiacere
to listenlistenedlistenedascoltare
to livelivedlivedvivere, abitare
to looklookedlookedguardare, sembrare
to loselostlostperdere, smarrire
to lovelovedlovedamare, volere bene
to makemademadefare, costruire, preparare
to meanmeantmeantsignificare,volere dire
to meetmetmetincontrare, conoscere per la prima volta
to movemovedmovedmuovere, muoversi, trasferirsi
to needneededneededavere bisogno di
to offerofferedofferedoffrire
to openopenedopenedaprire, inaugurare
to passpassedpassedpassare, superare
to paypaidpaidpagare
to playplayedplayedgiocare, suonare
to putputputmettere, posizionare
to readreadreadleggere
to rememberrememberedrememberedricordare, ricordarsi
to runranruncorrere, dirigere
to saysaidsaiddire
to seesawseenvedere, vedersi con, capire
to seemseemedseemedsembrare
to sellsoldsoldvendere
to sendsentsentmandare, spedire
to showshowedshowedmostrare
to singsangsungcantare
to sitsatsatsedere, sedersi
to sleepsleptsleptdormire
to speakspokespokenparlare
to spendspentspentspendere, trascorrere
to standstoodstoodalzarsi/stare in piedi
to startstartedstartediniziare, cominciare
to staystayedstayedstare, rimanere
to stopstoppedstoppedfermare, fermarsi, smettere
to studystudiedstudiedstudiare
to swimswamswumnuotare
to taketooktakenprendere, portare, accompagnare
to teachtaughttaughtinsegnare
to telltoldtolddire, informare, raccontare
to thinkthoughtthoughtpensare, ritenere
to trytriedtriedprovare, tentare, assaggiare
to understandunderstoodunderstoodcapire, comprendere
to useusedusedusare, utilizzare, impiegare
to waitwaitedwaitedaspettare, attendere
to wakewokewokensvegliare, svegliarsi
to walkwalkedwalkedcamminare, andare a piedi
to wantwantedwantedvolere
to watchwatchedwatchedguardare, osservare
to wearworewornindossare, consumarsi
to winwonwonvincere
to workworkedworkedlavorare, funzionare
to writewrotewrittenscrivere

Principali Verbi Irregolari (raggruppati per assonanza)

verbs2

I verbi irregolari sono spesso un piccolo incubo per chi studia una seconda lingua anche se nel caso della lingua inglese il numero di varianti è decisamente ridotto essendo al massimo due per ogni verbo, spesso una sola e a volte nessuno. Ciò nonostante, si fatica sempre a mettere a memoria tutti in una volta tanti vocaboli nuovi. Un metodo utile, anche se ovvio, è quello di impararli a piccoli gruppi di pochi verbi alla volta. Questo si può fare sia seguendo una lista costruita in ordine alfabetico sia raggruppando i verbi per ortografia/assonanza come ho provato a fare qui. Spero che possa essere utile.

CLICCA


Multiple Choice: Exercise 5

INTERMEDIATE

  1. Scegli la versione che ritieni corretta e cliccala.
  2. Clicca su VOTE.
  3. Controlla la tua risposta nei commenti.
  4. Chiedi spiegazioni se resta qualche dubbio.


Multiple Choice: Exercise 4

ELEMENTARY

  1. Scegli la versione che ritieni corretta e cliccala.
  2. Clicca su VOTE.
  3. Controlla la tua risposta nei commenti.
  4. Chiedi spiegazioni se resta qualche dubbio.


Give your English a chance with Ingliando!

È da tempo che nella lingua inglese il verbo to give (l’esempio più eclatante) e diversi altri suoi compagni si sono permessi di rompere con le regole e crearsi una struttutra di frase alternativa a quella consueta. Si tratta dei ditransitive verbs, cioè quei verbi che possono reggere sia un complemento oggetto che un complemento di termine nella stessa proposizione.

Vediamo subito un esempio della struttura regolare per capirci meglio:

  • Bob gave a rose to Jane.
  • Bob regalò una rosa a Jane.

Come si vede dall’esempio la struttura regolare è la seguente:

Soggetto + verbo + complemento oggetto + preposizione + complemento di termine.

Quindi, seguendo la classica regola inglese che dopo il verbo viene subito il complemento oggetto, il risultato è che la frase in questione prima fa capire che cosa è stato regalato e poi a chi è stato regalato. I due complementi vengono collegati tra di loro con la proposizione to.

La struttura alternativa invece, rompe la regola di base e inverte i due complementi.
Così facendo raggiunge il suo obiettivo finale, quello di eliminare la preposizione!

  • Bob gave Jane a rose.

Tutto questo lavoro, penserai, per eliminare una piccola preposizione? Ebbene si.

In pratica questa costruzione alternativa viene sfruttata tantissimo sia nella lingua parlata che in quella scritta, non solo con il verbo to give ma con tutti quei verbi che si prestano ad una struttura di frase simile. E sebbene entrambe le strutture sono possibili e corrette in inglese, oserei dire che la struttura alternativa è quasi sempre da preferire quando la frase lo permette (dipende a volte dal suono o dalla comprensibilità).

Ecco alcuni dei nostri ditransitive verbs più comuni e utili (attenzione che ce ne sono tanti altri ma spesso gli esempi sarebbero piuttosto ricercati e/o idiomatici):

Con la preposizione TO (a qualcuno)

  • to ask ~ chiedere
  • to give ~ dare, regalare
  • to lend ~ prestare
  • to offer ~ offrire
  • to pass ~ passare
  • to promise ~ promettere
  • to sell ~ vendere
  • to send ~ mandare, spedire
  • to show ~ mostrare
  • to teach ~ insegnare
  • to tell ~ dire, raccontare
  • to write ~ scrivere

Con la preposizione FOR (per qualcuno)

  • to build ~ costruire
  • to buy ~ comprare
  • to cook ~ cucinare
  • to find ~ trovare
  • to get ~ prendere, ottenere
  • to leave ~ lasciare
  • to make ~ fare, preparare
  • to play ~ suonare (NON giocare)

(Bisogna dire che alcuni di questi verbi vengono utilizzati principalmente quando il complemento di termine è un pronome e non un nome, ma di questo parleremo in seguito.)


Vediamo adesso alcuni esempi tipici e pratici utilizzando prima la struttura alternativa e poi quella regolare per vedere bene la differenza:


► L’insegnante diede un esercizio di traduzione agli studenti.

  • The teacher gave the students a translation exercise.
  • The teacher gave a translation exercise to the students.

Puoi prestare la tua macchina a Tom domani pomeriggio?

  • Can you lend Tom your car tomorrow afternoon?
  • Can you lend your car to Tom tomorrow afternoon?

La compagnia aerea offrì una bevanda gratis a tutti i passeggeri.

  • The airline company offered all the passengers a free drink.
  • The airline company offered a free drink to all the passengers.

► Jane promise una vacanza al mare ai bambini.

  • Jane promised the children a holiday by the sea.
  • Jane promised a holiday by the sea to the children.

► Tom venderà (ha intenzione di vendere) la sua vecchia macchina a Bob.

  • Tom is going to sell Bob his old car.
  • Tom is going to sell his old car to Bob.

► Bob mostrò la sua collezione di francobolli alla sua fidanzata.

  • Bob showed his girlfriend his stamp collection.
  • Bob showed his stamp collection to his girlfriend.

► Costruiranno (hanno intenzione di costruire) un nuovo stadio per la squadra del Chelsea.

  • They’re going to build the Chelsea team a new stadium.
  • They’re going to build a new stadium for the Chelsea team.

► Jane cucinò una grande cena per gli amici di Bob.

  • Jane cooked Bob’s friends a big dinner.
  • Jane cooked a big dinner for Bob’s friends.

► Tom riuscì a trovare un albergo economico per suo fratello al centro di Londra.

  • Bob managed to find his brother a cheap hotel in the centre of London.
  • Bob managed to find a cheap hotel for his brother in the centre of London.

► Jane preparerà (ha intenzione di prepare) una torta per Bob per il suo compleanno.

  • Jane is going to make Bob a cake for his birthday.
  • Jane is going to make a cake for Bob for his birthday.

► Bob ha suonato altre due canzoni per gli ospiti.

  • Bob played the guests two more songs.
  • Bob played two more songs for the guests.

Fino a qui abbiamo visto solo degli esempi dove entrambi i complementi sono nomi. Questi esempi fanno vedere chiaramente la differenza tra l’inglese e l’italiano che in questi casi non permetterebbe l’eliminazione della preposizione, anche invertendo i due complementi.

I prossimi esempi, invece, fanno vedere cosa succede quando il complemento di termine è un pronome. In questi casi la struttura alternativa è ancora più di casa e, come si vedrà, l’italiano comincia ad assomigliare di più all’inglese.

► Gli hanno fatto molte domande.

  • They asked him a lot of questions.
  • They asked a lot of questions to him.

► Jane darà loro (ha intenzione di dargli) una mano.

  • Jane is going to give them a hand.
  • Jane is going to give a hand to them.

► Puoi passarmi il sale, per favore?

  • Can you pass me the salt, please?
  • Can you pass the salt to me, please?

► Tom le mandò una lettera d’amore.

  • Tom sent her a love letter.
  • Tome sent a love letter to her.

► Papà, ci racconti una storia, per favore?

  • Daddy, will you tell us a story, please?
  • Daddy, will you tell a story to us, please?

► Bob ha comprato loro dei biglietti

  • Bob has bought them some tickets.
  • Bob has bought some tickets for them.

► Suo zio gli ha lasciato un sacco di soldi.

  • His uncle has left him a lot of money.
  • His uncle has left a lot of money for him.

È da notare che in tutti questi ultimi esempi la struttura regolare suona decisamente male, in particolare modo con i verbi to ask e to tell.


A questo punto restano solo quelle frasi dove il complemento oggetto è un pronome e il complemento di termine è un nome, e quelle frasi dove tutti e due i complementi sono pronomi. In entrambi i casi la struttura alternativa va utilizzata con molta cautela perché facilmente suona male o risulta poco compensibile.

In questi esempi metterò la struttura regolare per prima in quanto più idonea:

► Li diede ai bambini.

  • She gave them to the children.
  • She gave the children them. (suona male)

► L’ha mandato a sua madre.

  • He sent it to his mother.
  • He sent his mother it. (suona male anche questo)

► L’ha venduta a loro.

  • She has sold it to them.
  • She has sold them it. (possibile ma rischia l’incomprensione – meglio evitare)

► Li  ho comprati per lui.

  • I bought them for him.
  • I bought him them. (anche qui è possibile ma rischia l’incomprensione – meglio evitare)

%d bloggers like this: